Oggi vedremo gli abbinamenti da non fare con il vino!

Per noi amanti della tavola e del buon vino, stiliamo un breve vademecum relativo alle sostanze utilissime all’organismo, ma dal rapporto conflittuale con la bottiglia.

Limone, tabasco e senape sono aromi talmente forti che aggrediscono le papille gustative, rendendole meno sensibili al sapore del vino che risulterà particolarmente piatto ed insapore.


Anche alcune verdure cotte possono avere delle sostanze che disgregano il sapore del vino , ad esempio broccoletti , spinaci e finocchi lessati prediligono al massimo vini semplici ma di gran carattere come dei sauvignon per i bianchi o dei cabernet franc o dei refosco per i rossi.

Leggi anche: Quali sono gli effetti del vino sul cavo orale?


Altri componenti presenti in tavola da tenere sotto controllo sono pompelmo , ananas , arancia ed altra frutta acida con la quale è meglio evitare i vini rossi , optando per un bianco più in linea con le caratteristiche della frutta stessa.


In coda alla lista del cibo che non si abbinano con il vino , abbiamo il gelato o i semifreddi : sebbene stiano bene con alcuni vini dolci o passiti andrebbero consumati lentamente o alternati con un sorso di vino per evitare che il troppo freddo renda insensibile il palato e tolga la possibilità di gustarne a pieno le varie sfumature.